Un Mondiale senza Italia fa male, inutile negarlo. Quando in campo scendono le migliori nazionali del mondo, siamo abituati a esserci sempre, in un modo o nell’altro. C’è qualcuno però che i Mondiali li vive lo stesso con passione sfrenata, e quel qualcuno è Lele Adani. Lui e l’Argentina sono una cosa sola: l’amore per la Celeste è immenso! Per questo, non vediamo l’ora di fare due chiacchiere con Lorenzo, il vincitore della nostra campagna a sostegno di Casa Madonna dell’Uliveto, pronto a raccontarci cosa significa cenare con Lele ed essere lì, davanti alla tv con lui, per assistere ad Argentina – Croazia.

Ciao Lorenzo, la prima cosa che ti chiediamo è: ma che effetto fa avere Lele Adani che parla di calcio davanti ai tuoi occhi?

È una sensazione stranissima. Sono davvero un grandissimo fan di Lele, e appena ci siamo incontrati non riuscivo bene a realizzare. Lui però ci ha fatti sentire subito sentire a nostro agio, con estrema cordialità: dopo neanche 5 minuti eravamo già carichi e concentrati sulla partita. Lele è davvero come sembra in tv: un tornado di idee, incapace di raccontare qualcosa di banale o scontato. Un pozzo di scienza calcistica che fa davvero impressione!

image-from-ios

Diciamo però che la partita non è andata esattamente come Lele sperava…

No, affatto.. Il primo goal tutto sommato lo ha preso bene. Al secondo, i primi segni di preoccupazione. Al terzo goal è calato il silenzio: l’Argentina è davvero quello che per me è l’Inter, la sua squadra del cuore. Ma dopo un attimo di scoramento, Lele ha dato letteralmente un pugno sul tavolo e ha urlato “Qui dobbiamo fare i conti, subito!”, e abbiamo immediatamente iniziato a ragionare sugli incroci possibili che permettessero comunque alla Celeste di passare il turno. Abbiamo analizzato tutte le possibilità, dipinto tutti gli scenari. Praticamente il sogno nascosto di ogni appassionato di calcio come me!

Quali sono i momenti che non dimenticherai di questa esperienza?

Sicuramente il momento in cui Lele ci ha raccontato quello che significhi per lui parlare davvero di calcio: lì abbiamo veramente capito che questo non è solo un lavoro, ma quasi una missione. Cercare di far appassionare le persone, approfondire, capire, motivare. Oltre a questo, la bella chiacchierata che abbiamo fatto sull’Inter. La chicca è stata quando abbiamo ricordato una frase usata da Lele, “La garra charrua”, quando Vecino aveva segnato un goal importante. È lì che abbiamo guadagnato diversi punti stima da Lele!

whatsapp-image-2018-06-25-at-10-10-52

Insomma, una serata che non dimenticherete!

Assolutamente. Doveva essere una cena, alla fine siamo rimasti fino a oltre mezzanotte a chiacchierare come vecchi amici, e se fosse stato per noi saremmo rimasti altre 4 ore. Il tempo è letteralmente volato, e questo è segno che eravamo in compagnia di qualcuno veramente speciale. Una persona genuina, vera. Voglio ringraziare i ragazzi di Wishraiser per l’occasione che ci hanno regalato. Abbiamo vissuto una serata da sogno che non dimenticheremo mai!

Grazie a te, Lorenzo! E grazie a tutti voi per aver sostenuto la causa di Casa Madonna dell’Uliveto. Scoprite ora tutte le campagne e le nuove grandi esperienze da vivere!

 

0 CommentiChiudi

Lascia un commento

Il Wishraiser Blog è il portale di aggiornamento e approfondimento sul Terzo Settore in Italia. Fa parte di Wishraiser, la piattaforma ideata per aiutare le Organizzazioni Non Profit a raccogliere fondi e trovare nuovi sostenitori regolari. Ogni settimana, tutti i sostenitori che donano tramite Wishraiser hanno l’opportunità di vincere un’esperienza da sogno. Perché donare significa fare del bene ed è giusto che ci sia una ricompensa.
Seguici sui Social Network!

Wishraiser SRL 2022 Via Timavo, 34 – 20124 Milano (MI) – Italy – P.Iva 11064630962